RENDERE GREEN I MEZZI DI TRASPORTO MERCI SU STRADA

Nella logica aziendale di avere una Green Supply Chain, la sensibilità ambientale legata alla parte dovuta al trasporto merci è sicuramente una delle componenti più importanti. I problemi legati all'emissioni dannose emesse dai veicoli, alla congestione provocata sulle strade, agli incidenti e all'inquinamento acustico fanno comprendere come sia di estrema rilevanza avere un "trasporto verde".

Le azioni che si possono intraprendere in materia di Green Transport possono essere riassunte in quattro macro-aree:

  • Azioni sulla organizzazione dei trasporti
  • Azioni sui sistemi di trasporto
  • Azioni sulla City Logistics
  • Azioni sui mezzi di trasporto

La prima punta a migliorare l'organizzazione dei trasporti affinché si minimizzino i mezzi da instradare e si massimizzino i carichi.

La seconda azione cerca di indirizzare le aziende ad utilizzare metodologie di trasporto a minor impatto ambientale rispetto al sistema su gomma.

La terza ha lo scopo di ridurre la congestione del traffico, il rumore e l'inquinamento nei centri urbani.

Infine, la quarta azione, raggruppa tutti quegli accorgimenti che permettono una riduzione dei consumi energetici dei mezzi di trasporto. Tra questi, l'azione sui veicoli stradali industriali, presentata dettagliatamente di seguito, è sicuramente quella di maggior applicazione.

VERDE_3jpg.jpg

Motori di nuova generazione
Questa è stata la capostipite delle azioni sui mezzi di trasporto. Nel corso degli anni vi è stato un miglioramento tecnico continuo e un'incessante rincorsa delle case costruttrici a sistemi che riducessero le emissioni nocive per restare nei parametri EURO. Inizialmente, negli anni settanta e ottanta, vi è stata una forte spinta sul miglioramento del rendimento energetico dei propulsori mentre, dagli anni novanta in poi, questo aspetto si è un po' affievolito incentrando gli sforzi su un drastico abbattimento delle emissioni di sostanze nocive allo scopo di rientrare nei parametri predisposti dalle leggi comunitarie.

Camion più leggeri
La minimizzazione della tara del veicolo favorisce il rendimento energetico del mezzo oltre ad una maggior portata. Nel caso in cui il camion si saturi in volume, una inferiore portata totale a terra porta ad una riduzione dei consumi dovuta ad una minor energia immessa per muovere il camion. L'utilizzo di materiali leggeri in fase di progettazione, come ad esempio l'alluminio e la fibra di carbonio, e l'esclusione di optional "pesanti" può favorire tutto ciò.

Camion più aerodinamici
La forma esterna del camion, poiché la maggior scorrevolezza del flusso d'aria permette di ridurre i consumi, influenza il rendimento energetico del mezzo di trasporto. Da uno studio recente, si è visto che il miglioramento della aerodinamica del mezzo pesante può portare ad una riduzione dei consumi del 10-20%. I principali accorgimenti sono nello studio della forma della cabina di guida e sul design del rimorchio.

Pneumatici più scorrevoli
Da studi recenti si evince che i pneumatici sono responsabili fino a un quinto del consumo totale di carburante. Di conseguenza anche la scelta del pneumatico diventa una "buona azione" in ottica di trasporto green. Nel mercato esistono pneumatici chiamati green che puntano alla riduzione della deformazione ciclica della gomma e, grazie ad una mescola speciale, hanno una bassa resistenza al rotolamento. Questo chiaramente porta a dei benefici in termini di riduzione dei consumi.

Manutenzione dei veicoli
Vi è tutta una serie di inefficienze tecniche sui camion che favoriscono gli sprechi e non permettono di far funzionare il mezzo a rendimento energetico massimo. Una manutenzione regolare permette di risolvere tali irregolarità come ad esempio:

  • le perdite di carburante nei sistemi di alimentazione e iniezione
  • la bassa pressione dei pneumatici
  • il cattivo allineamento degli assi
  • la cattiva combustione

 VERDE_2.jpg

Propulsioni con metodi alternativi al diesel
L'utilizzo di motori con combustibile diverso dal diesel possono portare a notevoli vantaggi dal punto di vista ambientale. Ad esempio, sotto il profilo delle emissioni, i motori alimentati a gas naturale sono molto più ecologici dei Diesel Euro VI. Il gas naturale è un combustibile più pulito del diesel, grazie a emissioni di particolato (-95% rispetto al Diesel) e di NOx (-35%) di gran lunga ridotte. Inoltre, l'utilizzo di questi propulsori permette di ridurre le emissioni veicolari di CO2 dal 10% fino al 100% in caso di utilizzo di bio-metano.

Dispositivi a risparmio energetico
Esistono in commercio dei dispositivi che, se montati, permettono un considerevole risparmio energetico sui mezzi di trasporto merci. Negli ultimi anni hanno preso piede i seguenti dispositivi green.

  • Sistema di controllo della pressione degli pneumatici
  • Condizionatori ad elevata efficienza
  • Indicatore di cambio marcia
  • Sistema di recupero dell'energia in frenata

Formazione dei driver ad uno stile di guida ecologico
Lo stile di guida dei driver è sicuramente uno dei fattori più importanti che permette la riduzione dei consumi nel trasporto merci. Esiste uno stile di guida green che secondo recenti studi può migliorare il rendimento energetico del mezzo del 8-10%. Attraverso l'utilizzo di sofisticati simulatori di guida, vengono organizzati corsi di formazione alla guida ecologica.

Articoli Trasporti

Simco Italia  Simcoconsulting.com  Simco France